preloader

Iscrizione

Randonnèe della Giulia 4a edizione

PAGAMENTO
Online
Paypal - Carte di Credito

Offline
Bonifico bancario a:
asd Alabarda Bike Team - IBAN Banca Generali IT09Y 03075 02200 CC 8500564910
BIC: BGENIT2T Pagamenti dall'estero
La registrazione alla Randonnèe verrà considerata valida solo dopo il pagamento.
Il pagamento deve essere seguito da una mail a info@alabardabiketeam.it contenente: NOME e COGNOME del PARTECIPANTE, ENTE di AFFILIAZIONE, NUMERO di TESSERA, SOCIETA' SPORTIVA e codice della stessa, CONTATTO E-Mail (che verrà inserito all'interno della MAILING LIST di ALABARDA BIKE TEAM), motivo PER IL QUALE si è PAGATO, DATI del bonifico EFFETTUATO

Registrazione on-line

Descrizione

Partenza ed arrivo al Centro Commerciale di Montedoro: Via Flavia di Stramare, 119 – Aquilinia / Muggia (TS). Tel. +39 040 23 23 20. Parcheggio coperto gratuito, entrata posteriore. Attraversamento della zona industriale di Muggia, passaggio all’interno del borgo storico / porticciolo di Muggia, affianchiamo il porto turistico di PORTO SAN ROCCO, per poi salire da Zindis verso Chiampore e scendere al Lazzaretto (ex confine fra Italia e Slovenia) da dove pedaliamo la strada costiera che ci riporterà ad attraversare ancora Muggia e percorrere la strada che affianca il canale di Ospo. Iniziamo a salire la collina di Montedoro, piccolo borgo, (attenzione alle griglie), sulla sinistra vediamo ancora il golfo di Trieste, il Carso, il sottostante deposito dell’oleodotto che pompa petrolio in Germania; saliamo ancora verso l’ex confine con la Slovenia per salire ancora al castello di Socerb / San Servolo. Una vista panoramica eccezionale ci farà godere dell’intero golfo, delle vicine cittadine slovene ed italiane: catturate qualche immagine, saranno un bellissimo ricordo. Scendiamo leggermente per risalire attraverso stradine, semideserte, a Kozina, rientriamo in Italia da Pese d’ora in poi scenderemo fino a Sistiana attraversando Padriciano, Trebiciano, Prosecco, Santa Croce ed Aurisina. CONTROLLO, caffè e brioche. Ripartenza verso Gorizia (il vallone). A Jamiano bivio fra i due percorsi LUNGO e MEDIO. Ora pedaliamo stradine semi deserte, attraversamento di Doberdò del Lago, direzione Sagrado. Costeggiamo l’Isonzo, attraversiamo Gradisca, Farra d’Isonzo, San Lorenzo Isontino. Entriamo in Slovenia da Vipolze, Kozana Smartno, il Collio sloveno, e scendiamo in direzione di Nova Gorica, uno scorcio sull’Isonzo ed il Ponte del Diavolo, attraversiamo Solkan / Solcano e rientriamo in Italia. Saliamo al castello di GORIZIA, controllo e ristoro. Usciamo in direzione di Trieste, affianchiamo il piccolo aeroporto di Gorizia, ed in fondo al rettilineo, giriamo a sinistra per rientrare in Slovenia a Miren / Merna. Pedaliamo in direzione di Nova Gorica e poi di Dornberk, Sezana. Arrivati a Branik giriamo a destra per salire a Komen / Comeno, Gorjansko. Congiunzione del LUNGO e del MEDIO. Ora andiamo in direzione Italia, a San Pelagio rientriamo in Italia, SP 6 verso Sales, Gabrovizza, Prosecco. Adesso scendiamo a Barcola per una strada stretta e panoramica, numerose curve; osserviamo il golfo dalla posizione opposta alla precedente. PRESTARE LA MASSIMA ATTENZIONE. In direzione di Trieste e attraversiamo la città sulla zona delle rive, l’angolo più bello, sulla sinistra Piazza Unità d’Italia. Risaliamo leggermente Via Baiamonti, attraversiamo ancora Aquilinia, ancora poche centinaia di metri e siamo arrivati. MEDIO da Jamiano andiamo a destra per Comarie ed entriamo in Slovenia, Brestovica, Klanec, Gorjansko e ci ricongiungiamo con il LUNGO HANDBIKE Dal centro commerciale si dirige verso Trieste percorrendo Via Flavia, Viale D’Annunzio, Viale Miramare e la strada costiera per arrivare a Sistiana – CONTROLLO e RISTORO. Ritorno sempre la strada costiera, le rive cittadine, Via Baiamonti, Via Flavia ed entriamo al centro commerciale.

(gg/mm/aaaa)
es. Italia/TS
Cellulare
################ PUSH WILL KEEP THE FOOTER AT BOTTOM IF YOU WANT TO CREATE OTHER PAGES ################-->